Riflessioni sulla campagna iscritti della Confesercenti FVG

L’uso pornografico del quadro”L’origine del mondo”  di G. Coubert , aggirando l’ostacolo del divieto di osceno nell’immagine pubblicitaria, tradisce, a nostro avviso, l’intenzione di esporre un corpo femminile allo sguardo degli uomini, ammiccando a tutti quei detti popolari che “invitano”le donne, scherzosamente ma non troppo, a mettere il proprio corpo a disposizione della sessualità maschile. Secondo una mentalità che si vorrebbe superata, infatti, la donna esiste essenzialmente per fornire servizi sessuali e di cura.
Nella riduzione della donna a strumento del desiderio maschile sta per noi, l’origine, non del mondo, ma della VIOLENZA DI GENERE.
L’Associazione Voce Donna- CentroAntiviolenza di Pordenone, si unisce, pertanto, alla richiesta di ritiro immediato del manifesto pubblicitario già avanzata dalla Commissione Pari Opportunità regionale.

You must be logged in to post a comment.